Translate

mercoledì 30 agosto 2017

I video libreschi più belli di agosto? Scopriamoli insieme!

Come ogni mercoledì, sul gruppo facebook di Leggo Rosa si danno simpaticamente battaglia i booktrailer delle nostre amiche autrici.



Nel mese di agosto la competizione non è andata in pausa e invitandovi a partecipare per settembre, con tanti altri bei video, scopriamo insieme quelli che hanno conquistato la nostra attenzione estiva.
Chi troviamo sul podio? Book: un cane verde Tiffany di Spicy Pepper.
Ecco a voi il booktrailer.






Maddalena ha rinunciato all’idea di aprirsi agli affetti.
Un tradimento legato al suo passato avvolge nell’ombra ogni possibile concessione d’amore.
L’amica Sofia, nonostante i problemi coniugali, le sta vicino nel tentativo di risvegliare in lei quelle emozioni che da tempo ha lasciato assopire.
Un incontro inatteso con un cane affettuoso apre una breccia nel cuore di Maddalena che, senza rendersene conto, si ritrova coinvolta in un legame passionale travolgente.
Il passato, però, non ha mai smesso di rincorrerla e quando riesce a raggiungerla tutto ciò che credeva certo si sgretola inesorabilmente.

Se siete interessati all'acquisto lo trovate su Amazon in formato digitale e cartaceo.

Secondo posto pr il video de Il tuo bacio tra mille di Marianna Vidal.


Visto il booktrailer?





Collana Latinos - Romanzo autoconclusivo

Un'isola in inverno, una star affermata in piena crisi e una giornalista recalcitrante danno vita ad un'imperdibile storia d'amore

Già a quindici anni Federica ha scoperto che quella di Pablo Echevarría è solo una maschera, che indossa per un pubblico adorante, dietro la quale si nasconde un cinico mestierante, ma quando a ventisei anni la svolta professionale nella rivista Famosi arriva proprio grazie a lui, si vede costretta a mettere da parte i ricordi delusi di una fan adolescente, per stanarlo dalla lussuosa villa ad Ischia, dove Pablo, in profonda crisi, si è rifugiato dal mondo.
L'uomo che incontrerà sarà completamente diverso da quello immaginato.

Pablo ha la sensazione di conoscere Federica Bocci, la fastidiosa giornalista che il suo manager ha contattato per la stesura di un romanzo sulla sua vita, e lo strano astio di lei, a lui che è abituato all'adorazione delle donne, rafforza il sospetto che si siano già incontrati prima, anche se lei si ostina a negarlo, tenendolo a distanza.
Prima o poi riuscirà a scoprire il suo segreto. Tutti ne hanno uno. Lui lo sa bene, perché il suo è più grande di quello degli altri.

Se siete interessati alla lettura, è disponibile in formato digitale e cartaceo, ma anche in Kindle Unlimited su Amazon



Terzo posto per Sotto la luce delle stelle di Cinzia La Commare.



Blair Thomson ha ventotto anni, un’infanzia tormentata, una carriera come modella alle spalle e un’imminente matrimonio ad attenderla al ritorno dalle vacanze in Grecia. Vacanze che avrebbe dovuto fare con il suo fidanzato David Davies, stilista di fama mondiale, se non fosse che lui all’ultimo minuto viene trattenuto a Londra per lavoro.
Così Blair si ritroverà svogliatamente a passare due settimane da sola a Zante, fino a quando non incontra Christophe, che in poco tempo diventerà l’unica persona sull’isola su cui lei senta di poter fare affidamento.
Lui è seducente, sfacciato e del tutto intenzionato a tentarla con le sue spiccate doti da seduttore. Tra escursioni in barca, feste in piazza e notti passate sulla spiaggia, Christophe, approfittando dell’assenza di David, non perderà occasione per cercare di conquistare Blair che dal canto suo però non ha poche remore.

I Davies l’hanno salvata da una vita disagiata quando era solo una ragazzina, hanno fatto di lei una modella acclamata e Blair nutre per quella famiglia una forte gratitudine. Ma è per questo che ha deciso di sposare David? Solo per riconoscenza?
Non se lo era mai chiesto fino a prima che Christophe, in sole due settimane, arrivasse a minare ogni sua certezza.
Può un uomo conosciuto in pochi giorni deviare l’intero corso del destino di Blair, che lei ha sempre creduto già programmato nei minimi dettagli?

Sbirciamo il booktrailer?


Se interessati alla lettura, lo trovate su Amazon, gratuito con Kindle Unlimited e in digitale e cartaceo per tutti gli altri.

Per il momento è tutto. Non mi resta che augurarvi buona lettura, ringraziando quanti hanno partecipato alla gara di agosto, ricordandovi che da oggi si rinizia per settembre, quindi se non siete tra i primi tre, non demordete: postate e votate i vostri booktrailer preferiti!

lunedì 28 agosto 2017

L'ETERNO CONTRASTO, ovvero Ragione e Sentimento di Jane Austen


Quando ero poco più di una ragazzina, ricordo che tra i romanzi rosa che collezionava una delle mie tante zie, c'era una serie di libri dalle copertine con disegni accattivanti. Eravamo nei primi anni novanta e le cover erano tutte fatte a mano, senza la grafica digitale che oggi rende tutto più simile al reale. Adoravo disegnare e confesso che verso questo genere di storie sono stata attratta soprattutto dai disegni, spesso colorati con acquarelli decisi e pieni di personalità.


Tra i vari romanzi d'amore la Fabbri Editore pubblicava la collana ROSE BLU, poco più di un centinaio di pagine per storie di autori vari, ambientati in epoche diverse. A questa si affiancava poi la pubblicazione di romanzi più corposi come ROSE ORO e tra questi ricordo il romanzo L'ETERNO CONTRASTO scritto da un'autrice che non conoscevo minimamente e non immaginavo fosse morta da più di un secolo, ovvero Jane Austen. In realtà, senza saperlo, avevo letto già e mi ero invaghita di un libro della serie ROSE BLU che fa parte della letteratura mondiale, ovvero CIME TEMPESTOSE di Emily Brontë. Era un modo strano per avvicinarci a testi più alti, quasi senza rendercene conto.


L'ETERNO CONTRASTO in realtà è ben noto in Italia e nel mondo con il titolo di RAGIONE E SENTIMENTO, pubblicato per la prima volta nel 1811, rivelatosi da subito un romanzo di grande successo, tradotto in varie lingue, portato sul piccolo e grande schermo innumerevoli volte.


La storia può passare effettivamente per un romanzo rosa nel senso più limitato del termine, pur presentando in realtà una ricchezza narrativa, un analisi della società non da tutti, impreziositi dallo stile brillante ed acuto di una mente intelligente come quella della Austen.


Le vicende ci raccontano di un mondo tutto al femminile, dove gli uomini entrano portando tempesta e sconvolgimento, ma risolvendo anche situazione economiche e sociali fondamentali. La signora Dashwood rimane vedova di 3 figlie femmine, Elionor la saggia, Marianne la romantica e passionale e la piccola e avventurosa Margaret. Tutte le proprietà, come prevede la legge, passano al primo erede maschio, John Dashwood, primogenito nato dal precedente matrimonio, che offre alle sorelle e alla matrigna una rendita modesta con la quale riorganizzare la loro vita.


Durante il breve periodo di convivenza della Dashwood con la famiglia di John, in quella che un tempo era la loro casa, nasce una sincera amicizia tra le ragazze e Edward Ferrars, fratello di Fanny, la moglie di John. Edward è un uomo tranquillo e pacifico che sogna una carriera ecclesiastica ed una famiglia, ma la sorella invece ha grandi aspettative su di lui e non vede di buon occhio il sentimento che è nato tra Edward e Elionor, tanto da affrettare la partenza delle ragazze per il Devonshire, dove prendono in fitto un cottage di proprietà di Sir John Middleton.


Le giovani Dashwood finiscono per entrare nel circolo di amici di Sir John, tra cui spicca il Colonnello Brandon, uomo posato e maturo che si innamora quasi a prima vista di Marianne, che però lo considera lontano dai suoi ideali romantici. Un giorno, durante una passeggiata nella brughiera, la ragazza viene sorpresa dalla pioggia e scivolando si sloga una caviglia. A soccorrerla arriva il fascinoso John Willoughby.


Tra Marianne e Willoughby nasce un sentimento profondo e tempestoso, tanto che tutti si aspettano che lui da un momento all'altro chieda la sua mano, ma gli eventi precipitano e John lascia Marianne spezzandole il cuore, per trasferirsi a Londra. Marianne è disposta a tutto pur di scoprire la ragione del suo abbandono e le sorelle Dashwood si trasferiscono per l'inverno nella casa londinese della Signora Jennings.


Mentre Marianne cerca di scoprire che fine ha fatto Willoughby (che nel frattempo corteggia una ricca ereditiera), Elionor, innamorata di Edward, cerca di non rivelare a nessuno il segreto che le ha confessato Lucy Steele, ovvero di essere fidanzata segretamente con Edward da una vita, ovvero prima che il ragazzo conoscesse Elionor.


In una girandola di eventi, di scoperte, di capovolgimenti, la storia di Elionor e Marianne finisce per appassionare lettrici di tutte le età e di tutte le epoche ormai da più di 200 anni. La passionale Marianna, la saggia Elionor, il superficiale Willoughby, il serioso Brandon catturano le emozioni e l'attenzione delle lettrici, offrendoci anche un affresco di una società dove le donne non avevano altra possibilità se non il matrimonio per poter avere una collocazione ed un futuro accettabile, dove le apparenze contavano più della sostanza e l'interesse a volte portava al sacrificio dell'amore. Non è un caso che alla fine sia la saggia e posata Elionor a veder trionfare i suoi sentimenti, laddove la passionale ed impulsiva Marianne dovrà attraversare un lungo percorso che la porterà ad avvicinarsi alla sorella prima di poter capire chi è davvero l'uomo adatto al suo futuro.


Romanzo che non deve mancare nella libreria di qualsiasi anima romantica.


FRASI TRATTE DAL ROMANZO


“Non vorrei mai offendere nessuno, ma sono così stupidamente timido che spesso sembro freddo e indifferente, quando invece sono solo trattenuto dalla mia naturale goffaggine.” 


***


“Se solo potessi conoscere il suo cuore, tutto sarebbe più facile.” 


***


“Nutro un tale risentimento verso di me per la sciocca, scellerata follia del mio cuore, che adesso ogni passata sofferenza è per me trionfo ed esultanza.” 


***


“Elinor, la maggiore delle sue figliole, il cui parere era stato tanto efficace, possedeva una forza d’animo e una perspicace intelligenza che facevano di lei, quantunque appena diciannovenne, la consigliera di sua madre.”


***


“Le qualità di Marianne erano, sotto molti aspetti, del tutto uguali a quelle di Elinor. Ella era acuta e intelligente, ma esagerata in tutto: il suoi dolori, le sue gioie, non conoscevano la moderazione.”


***


“Le nostre situazioni sono identiche. Nessuna di noi due ha niente da dire: tu, perché non comunichi mai nulla, io perché non nascondo mai nulla.”


***


No, no – gridò Marianne – un dolore come il mio non ha orgoglio. Che m’importa che si sappia che sono disperata? Il trionfo di vedermi così è a disposizione del mondo intero. Elinor, Elinor, coloro che non sanno che cosa sia soffrire possono essere orgogliosi e indipendenti…. possono resistere agli insulti o ricambiare le mortificazioni. Io non posso. Io devo soffrire… devo disperarmi, e siano benvenuti a goderne tutti coloro che vogliono.


domenica 27 agosto 2017

STAI QUI CON ME di J. Lynn


Nella mia esplorazione di quest'estate del genere New Adult, mi sono imbattuta da poco nella penna di J. Lynn, pseudonimo della famosa Jennifer L. Armentrout, a cui si devono una serie di romanzi di generi misti. Qui l'autrice ci porta per mano nella vita di una serie di giovani alle prese con il mondo dell'università, ma anche con gli imprevisti ed i traumi della vita, in quella fase di confine che li porta fuori dal nucleo familiare, a contatto con la realtà degli adulti.


Se Avery e Cam dei due precedenti TI ASPETTAVO e TI FIDI DI ME? mi avevano convinto con la loro storia d'amore e di fiducia, avevo già adocchiato l'altra coppia, che sapevo mi avrebbe potuto dare grandi soddisfazioni, ovvero il fascinoso Jase e la bella Teresa, sorella di Cam.


Amo quando i personaggi sono diversi tra di loro, quando una scrittrice (pur conservando un elemento naturale che è tipico della sua impronta) riesce a differenziarli dando ad ognuno di loro una propria personalità. Se Cam era positivo, solare, gentile (pur avendo il suo passato difficile da gestire), Jase si presentava fin dai romanzi precedenti come più sfuggente e piuttosto incasinato.


Che il suo legame strettissimo con il fratellino Jack nascondesse qualcosa, appare evidente fin da subito ed il suo amore per lui diventa l'elemento più forte da prendere in considerazione, come la lettrice si è resa conto della strana energia e della strana tensione che si è instaurata tra lui e la sorellina di Cam, Teresa, la ballerina che ritroviamo nelle prime pagine di questo nuovo volume, alle prese con l'università in attesa di scoprire se l'incidente subito potrà essere superato e potrà tornare a calcare un palcoscenico, o dovrà riorganizzare la sua vita.


È trascorso un anno da quando Teresa e Jase si sono baciati in occasione della festa del Ringraziamento, senza che nessuno se ne sia reso conto. Da quel momento il ragazzo ha cercato sempre di starle lontano e Teresa ha cominciato a soffrire per la mancanza del suo affetto. Presenti entrambi al college, la ragazza cerca di avvicinarlo in tutti i modi, volendo chiarire i suoi sentimenti e capire perché Jase sia così sfuggente difronte ad un'attrazione innegabile.


I problemi però sono tanti e hanno a che vedere soprattutto con il passato di Jase, con la fine drammatica di una storia d'amore di quando era un ragazzino e con le sue conseguenze. Intanto Teresa si affaccia al mondo degli adulti, dividendo un appartamento con Debbie, una ragazza fidanzata con un tipo violento, Erik (che le riporta alla mente i ricordi di una storia passata), e nuove amicizie, tra cui la simpatia Calla.


Mentre Avery e Cam vivono il loro amore, confrontandosi con la quotidianità, e Cam sogna di trovare il momento perfetto per chiedere la sua mano, una minaccia insospettata arriva a stravolgere l'esistenza di Teresa e tutti gli scrupoli, le esitazioni ed i dubbi di Jase saranno spazzati via dalla consapevolezza di quanto lei sia importante per lui.


Romanzo che presenta una svolta decisamente gialla, con la morte sospettosa di Debbie, e la minaccia che stravolge completamente la vita ed i piani di Tess. L'amore resta comunque il motore principale, con una scrittura semplice e scorrevole, personaggi secondari che non invadono, ma arricchiscono lo scenario. Questa seconda coppia risulta decisamente convincente.


FRASI TRATTE DAL ROMANZO


Era semplicemente magnifico. E non era una considerazione che si poteva fare spesso per le persone reali. Forse per i divi del cinema o le rock star sì, ma non per una persona qualunque. Eppure lui era così: bello da mozzare il fiato.


***


Il silenzio non è una virtù, cazzo, è una malattia: un cancro che ti corrode e ti fonde il cervello. Ora lo so. 


***


Tu non capisci, Tess.»    «Hai ragione, non capisco. Sei attratto da me, mi vuoi, ma continui a respingermi. È per via di Cam? Perché è una scusa che non regge, Jase. Lui è mio fratello, non il custode della mia castità.


***


Avevo taciuto fin dall’inizio con Debbie, e lei non ne aveva parlato con nessuno. Il silenzio, da qualunque parte lo guardi, distrugge le vite.


***


Né io né lui avevamo previsto il nostro futuro insieme. Io avevo sempre pensato che sarei diventata una ballerina, Jase credeva che non si sarebbe mai più concesso d’innamorarsi. Niente di quello che era successo era previsto, ma non avrei rinunciato a nulla, neppure per tornare di nuovo a danzare.    Il mio sogno era stato infranto e poi ricreato, riplasmato in qualcosa di più grande e che stava diventando più prezioso.

UN LUNGO E FATALE INSEGUIMENTO D'AMORE di Louisa May Alcott


Diversi anni fa, quando era un'adolescente, mi ritrovai tra le mani per caso questo romanzo, uno dei primi scritti dalla famosa penna di Luisa May Alcott, che tutte noi conosciamo come la madre di Jo, Meg, Beth ed Amy delle mai dimenticate PICCOLE DONNE.


Era una fase della mia vita in cui ero affascinata dalle lettura un po' gotiche, con pennellate di nero in tracce decisamente romantiche. Ero innamorata di Heathcliff e Catherine di Cime Tempestose, di Jane Eyre e di Mr Rochester e di tutti quei racconti dove l'amore si presentava a volte anche con tinte fosche.


UN LUNGO E FATALE INSEGUIMENTO D'AMORE è sicuramente un libro che si riallaccia alla tradizione del romanzo gotico, con un'eroina innocente e perseguitata, un protagonista oscuro e malvagio, edifici misteriosi in cui nascondersi e fuggire, che ha influenzato tutto un filone del genere rosa. A ben vedere i vari Bad Boy di questo genere di letteratura devono molto a queste figure oscure e fascinose che, malgrado la loro malvagità, esercitano un innegabile fascino e attrazione.


Ricordo che divorai questo libro in pochi giorni e che mi lasciò un senso di insoddisfazione sul finale perché le mie simpatie non furono premiate e il tumultuoso finale pose fine alle mie speranze. Oggi lo ricordo con un sorriso compiaciuto e pur ritenendolo sicuramente non al livello delle sue opere più famose, merita sicuramente di essere scoperto da tutte le appassionate.


La storia presenta moltissimi cliché, ma si legge piacevolmente, offrendo un'atmosfera sensuale ed oscura, tumultuosa ed avventurosa allo stesso tempo. L'eroina di turno è la bella Rosmond Vivian, che vive con il nonno su di un'isola al largo delle coste inglesi. Un giorno arriva un misterioso gentiluomo, Philip Tempest, giovane, affascinante ed irrequieto.


L'uomo corteggia Rosmond e la sposa portandola con sé nella sua villa a Nizza, dove i due vivono una vita apparentemente serena, fino a quando la donna non scopre che tutto quello che Philip le ha raccontato fino a quel momento non sono che bugie, che il loro matrimonio non è mai stato valido e che l'uomo è sposato con un'altra.


Sconvolta, decisa a porre fine alla relazione, Rosmond, non rassegnandosi al destino, fugge da Philip che non si rassegna ad averla persa ed è pronto a tutto pur di ritrovarla. Ha inizio una fuga che porterà i due protagonisti ad attraversare l'Europa in lungo e largo, tra rapimenti, inseguimenti, inganni, amore e crudeltà, fino al tumultuoso epilogo.


Romanzo breve e pieno di suspense, senza lo stile brillante e la corposità della sua opera più famosa, resta un racconto avvincente e pieno di colpi di scena, adatto a tutte quelle che amano i racconti di avventura e trepidazione e a quelle che sono interessate a cogliere una nuova sfumatura di quest'autrice che molte di noi conoscono fin dall'infanzia.


FRASI TRATTE DAL ROMANZO



Lui era il primo ed unico amore della sua vita ed in una natura come la sua tali passioni sviluppano radici profonde e fanno fatica a morire. 



***



 “La mia unica risposta è che, se avessi da un lato la mia tomba spalancata e voi dall'altro lato, andrei nella mia tomba prima di fare un passo verso di voi!" 



***



“Meglio distruggere il corpo che l'anima. '" ~Rosamond”



***



“Non sarebbe mai tornata da lui, ma nella sua vita solitaria ancora ricordava il dolce ricordo di quel tempo felice quando credeva ancora in lui e per lei era tutto." 

venerdì 25 agosto 2017

TI FIDI DI ME? di J. Lynn


Confesso che non amo i romanzi che ci presentano la stessa storia da un punto di vista diverso. Ho adorato solo i primi capitoli di THE MIDNIGHT SUN di Stephanie Meyer, romanzo poi interrotto per noti motivi, ma lì il fatto di scoprire la storia di Edward e Bella dal singolare punto di vista di una creatura centenaria, fondamentalmente abituata al mondo e agli uomini, con una mente in grado di percepire il flusso dei pensieri di chiunque, tranne dell'oggetto amato, offriva una prospettiva nuova, avvincente e assolutamente imperdibile. 


Negli altri romanzi, come per esempio INSUPERABILE di Abbi Glines su Rush e Blaire, il fatto di raccontarmi nuovamente la storia del loro innamoramento, ma da parte di Rush è stato sicuramente frutto più di una scelta editoriale, che di una vera e propria esigenza narrativa. Quello che c'era di interessante da dire, era già stato detto.


Temevo TI FIDI DI ME? dopo il ben riuscito TI ASPETTAVO, in quanto avevo letto in giro che raccontava la stessa storia, ovvero quella dell'innamoramento tra Avery e Cam, ma dalla prospettiva di quest'ultimo. Fondamentalmente è così, ovvero la Lynn sceglie di riavvolgere il nastro della storia per ripartire dall'inizio, ovvero dallo scontro letterario tra Avery e Cam davanti all'aula di astronomia. Furbescamente però vengono aggiunte delle scene inedite, che il tipo di racconto precedente le permette di inserire con facilità e la storia, pur non godendo della freschezza della novità e della scoperta, scorre piacevole.


Cameron Hamilton è il ragazzo che abbiamo conosciuto ed imparato ad apprezzare in TI ASPETTATO, ovvero uno dei più affascinanti del college, un ragazzo abituato ad avere le donne ai suoi piedi, fondamentalmente attratto dai più deboli e bisognosi.


Fin dal loro primo incontro, Cam resta conquistato da Avery, dalla sua innegabile bellezza, ma soprattutto da quello strano alone di fragilità che la caratterizza. Inoltre viene colpito dal fatto che lei, diversamente dalle altre, non sembra per niente interessata ad uscire con lui e questo lo induce a porsi come obiettivo quello di riuscire a strapparle un si.


Da quel momento farà di tutto per passare del tempo con lei, scoprendosi sempre più attratto e affascinato da questa ragazza solitaria e incasinata, che nasconde mille segreti a cui si aggrappa disperatamente per paura di lasciarsi andare e affrontare la vita.


Cam cercherà in tutti i modi di riuscire a farle capire che può contare su di lui, anche perché pian piano si rende conto di provare per lei dei sentimenti nuovi, potenti, come mai gli era capitato prima, che la storia con Avery è diversa da tutte le altre, ovvero che lei è la persona giusta che si incontra solo una volta nella vita.


Se da un lato la storia funziona, come dicevo anche per piccole novità inserite, interessante è anche il personaggio di Jase che emerge molto più forte in questo volume, con il suo passato misterioso, la sua strana attrazione per Teresa, di cui Cam non sembra pienamente consapevole, ma che le lettrici, abituate ai romance, colgono senza esitazione. A loro infatti sarà dedicato il volume successivo della saga. Mi chiedo se la sorellina di Cam ed il suo miglior amico riusciranno a convincermi come questi due protagonisti. Nel complesso anche questa seconda parte non è deludente, pur non essendo fondamentale.


FRASI TRATTE DAL ROMANZO


«Esci con me.»   
 «No», mormorò. 
  Feci un mezzo sorriso, e il suo petto si abbassò, le spalle si rilassarono, come avesse avuto bisogno di sentirselo dire. 
«Domani è un altro giorno.»    Mi seguì su per le scale.
 «Domani non cambierà niente.»
 «Vedremo.»  
«Non c’è niente da vedere. Stai sprecando tempo.»  
«Quando si tratta di te, non è mai uno spreco di tempo.


***


Avery per me era un vero mistero, un paradosso d’innocenza e fascino, un mistero che ero intenzionato a risolvere.

giovedì 24 agosto 2017

HEAVEN TEXAS, UN POSTO NEL CUORE (Chicago Stars - Vol. II) di Susan Elizabeth Phillips


Avevo letto un po' di tempo fa il ben riuscito Il GIOCO DELLA SEDUZIONE, che mi aveva fatto conoscere una penna brillante, quella di Susan Elizabeth Phillips, che ci presenta vicende che ruotano intorno al mondo del football americano che, grazie a film, telefilm e prodotti vari di importazione, ci è diventato piuttosto familiare. 


Il libro precedente si era concluso con l'allenatore Dan Calebow e la nuova fiammante proprietaria della squadra che festeggiavano una clamorosa vittoria, ovvero quella della partita che avrebbe portato i Chicago Stars al mitico scontro del SuperBow che anche per noi profani, che di questo sport non capiamo niente, ci è ormai alquanto noto.


Le vicende di HEAVEN TEXAS, UN POSTO NEL CUORE riprendono con un certo salto temporale. Sappiamo che quella che era una delle stelle fiammanti del team, quel Bobby Tom Denton che baciava ad ogni partita la nostra Phoebe, è ormai un uomo di trent'anni che in seguito ad un incidente ha dovuto ritirarsi prematuramente dalle scene. Resta comunque uno degli uomini più famosi del mondo dello sport, oltre che dei più affascinanti, e il passo verso Hollywood sembra essere naturale ed inevitabile.


Bobby Tom Denton è un personaggio alquanto singolare come protagonista in quanto mai ho trovato un personaggio con un ego talmente grande. Viziato e coccolato dalla vita, non ha avuto traumi dolorosi. È stato il figlio amato, curato e baciato dalla fortuna, tutto il contrario della nostra eroina, una di quelle donne poco fascinose che definiremmo facilmente "una sfigata" fuori moda e ormai un po' troppo avanti con gli anni.


Eppure Gracie Snow finisce per una serie di avvenimenti per entrare nella vita di Bobby Tom che si lascia conquistare dalle sue stranezze, dalla sua determinazione, dal suo fascino discreto. Mandata dalla produzione del film che Bobby Tom Denton dovrebbe girare ad Heaven, in Texas, per recuperarlo e farlo andare sul set, la donna viene prima scambiata per una spogliarellista dagli amici del divo che gli hanno organizzato una festa, e poi, riuscita nell'intento di trascinarlo al lavoro, si vedrà costretta a fingersi la fidanzata dell'uomo per tenere lontano le fans.


Pian piano i due cominciano a frequentarsi forzatamente e scoprono sorpresi nell'altro molti elementi di piacere e Gracie, non abituata a coltivare la sua femminilità, sarà aiutata in questo proprio da Bobby Tom, grazie al quale conoscerà la passione ed anche l'amore.


Quello che mi piace di questa autrice è il modo in cui descrive l'interiorità dei personaggi che non sono mai scontati. Ci sono momenti, come quelli in cui Bobby Tom si dice che non potrebbe mai mettersi sul serio don Gracie Snow perchè è troppo lontana dai canoni di donnina bella e sciocca che lo attira, in cui davvero odi un personaggio così, ma allo stesso tempo la sua lotta interiore, il modo in cui reagisce alla vita ti porta anche ad amarlo.


Meno mi conquista la storia di Suzy, la madre di Bobby Tom, non perché non sia interessante, ma in genere non amo le storie parallele. Le trovo troppo fuorvianti dal mio interesse principale, che resta la coppia formata da Gracie e Bobby Tom. 


L'autrice con il suo graffio brillante riesce a rendere vivi personaggi e situazioni, offrendoci un romanzo che sa divertire senza essere superficiale. La serie Chicago Stars è sicuramente adatta a tutti quelli che amano il genere rosa intriso di commedia e romanticismo.