Translate

martedì 29 marzo 2016

Una sposa da inventare di Janet Louise Roberts

E se vostra sorella, il giorno prima delle sue nozze con il bello e affascinante fidanzato, vi dicesse che l'indomani lei non andrà in chiesa?
Probabilmente cerchereste di calmarla, dicendole che tutte le spose hanno dei dubbi, ma il suo Alex è l'uomo giusto per lei! E' bello, è elegante, è gentile e presto, una volta rispettate le volontà testamentarie, sposandola, diventerà Lord Gresham!


I vantaggi di questa unione sono tanti. Non ultimo potrà liberarsi della tutela di suo zio, vivere in un palazzo magnifico e comprarsi tutti i vestiti che vuole!
Ma vostra sorella insiste, lei domani non andrà in chiesa.
 A questo punto, probabilmente alzereste le mani al cielo, dandovi per vinta... Alex se ne farà una ragione. Sempre che non decida di strangolarla, visto che non sposandosi l'indomani, perderà tutti i suoi averi. Se lo avesse saputo prima, forse, avrebbe potuto scegliere qualcun'altra, ma così su due piedi, dove la trova una disposta a diventare sua moglie e a restare vincolata a lui per un anno?
Ma vostra sorella ha sempre una soluzione e per quanto folle sia, la propina come la migliore delle soluzioni.



Domani sull'altare vi presenterete voi!
Ridereste? Ma c'è ben poco da stare allegri, perchè Sofia, la discreta e intelligente sorella di Daphne, che dopo un'estenuante discussione lascia la giovane e capricciosa sposa in preda alle lacrime, convinta che presto tornerà in sé, ma al rientrare in camera scopre che la  sorella è scappata senza lasciare traccia, per congiungersi al suo vero amore, un giovane senza arte ne parte, di cui la famiglia ignora l'identità.
Che fare a questo punto?  Contattare Alex e mandare a monte il matrimonio? Sì, non c'è altra soluzione.
Ma Alex non ha alcuna intenzione di rinunciare alle nozze. Lei o la sorella non fa alcuna differenza. La loro sarà un'unione di convenienza e durerà solo un anno. In cambio Sofia potrà lasciare la casa dello zio e dopo un anno tornerà libera di dedicarsi ai suoi studi, usufruendo dell'immenso patrimonio di suo marito.

Ma questa unione forzata è così male assortita? La società mormora, critica e brinda allo scandalo, ma Lord Gresham ha un piano. Trasformerà Sofia nella moglie ideale. La perfetta Lady Gresham e nessuno metterà in dubbio che la donna sull'altare fosse la sposa giusta. L'unica possibile.
Riuscirà nel suo compito? E Sofia, rinuncierà così facilmente al suo mondo di intellettuali per immergersi in quello del marito? Ma nemmeno la mente più acuta si sottrae all'irrazionalità dell'amore e così Sofia, nonostante si ripeta che Alex ama sua sorella e l'ha sposata per ripiego, si innamora del marito.
In un turbine di sorprese, equivoci e forti gelosie, Lord e Lady Gresham scopriranno di avere molte cose in comune, molte più di quelle che pensavano prima della loro unione forzata.
Ho scovato questo romanzo in fondo alla mia libreria nella collana Rose Oro, un pò dimenticato dal tempo. Dopo averlo girato e rigirato tra le mani, mi sono decisa a leggerlo, anche per arricchire il blog con una recensione su questa collana degli anni Ottana, che in passato ho amato molto e mi ha conquistato.
Storia interessante, intreccio ben costruito e scrittura scorrevole e poco noiosa. Nella seconda parte ci sono degli episodi narrati un po' troppo rapidamente, il che mi lascerebbe pensare a qualche taglio di tropppo al lavoro di Janet Louise Roberts, ma il libro merita nella sua interezza e lo consiglio a tutte quelle donna che amano le crinoline e le protagoniste dotate di un buon quoziente intellettivo.
Il volume è del 1982 e dunque è reperibile solo nel mercato dell'usato.  A parte gli inevitabile segni del tempo, conserverete in libreria un volume degno di essere letto e riletto.





domenica 27 marzo 2016

IL CORAGGIO DEL CUORE di Maria Masella


Non ho letto molti libri scritti da autrici italiane, non per una questione di pregiudizio, ma per casualità, suppongo. Nella scelta di un romanzo alla fine mi lascio guidare dal nome dell'autrice, dalla copertina, dalla trama. Il caso ha voluto che fino ad oggi (salvo qualche eccezione) mi sia abituata agli ambienti anglosassoni, a nomi come William, Catherine e simili.


IL CORAGGIO DEL CUORE è finito tra le mie mani appunto per caso e la trama (un amico che cerca la vendetta per un compagno tradito) mi ha subito incuriosito e così mi sono buttata entusiasta in questa nuova avventura e onestamente devo dire che mi sono lasciata conquistare da molti particolari che in qualche modo mi hanno compiaciuta per la ventata di freschezza.


La storia è ambientata a Genova, città di mare descritta con amore assoluto dall'autrice, al punto tale che l'ho percepita quasi come un personaggio in più della trama: la bella Genova con i suoi caruggi, i palazzi chiusi con all'interno giardini sul mare, mare che domina prepotente ed assoluto e per me che vengo da un'isola questa lastra mutevole e piena di riflessi e sfumature non può che conquistare parte del mio cuore da subito, soprattutto quando l'autrice me la descrive in questo modo.


Le vicende raccontano del nobile Lorenzo Dellaspada che, allontanatosi dalla famiglia e dalla sua città per non piegarsi al giuramento di fedeltà ai Savoia, ritorna a Genova avvisato dall'avvocato Levrero. Una persona si è presentata, dopo un anno, a rivendicare l'eredità di Orazio, il suo miglior amico, ucciso mentre veniva arrestato dopo il tradimento di qualcuno che lo aveva denunciato come membro della Carboneria.


Lorenzo ha giurato di vendicare la morte dell'amico ed è pronto a tutto, anche a uccidere la donna che era la sua amante qualora dimostrasse che è lei che ha denunciato l'uomo. Magda Boni è un personaggio misterioso e tormentato che subito lo attira più di quanto vorrebbe. Desiderosa di incassare il denaro della vendita di alcuni magazzini, Magda viene aggredita da alcuni brutti ceffi e salvata proprio da Lorenzo che suo malgrado si ritrova nella veste del salvatore proprio nei confronti della donna che reputa responsabile della morte di Orazio. Peccato che la situazione si complichi sempre di più e la verità si rivela molto diversa da quanto immaginato.


Accolta nell'elegante Palazzo Dellaspada, Magda scopre una famiglia molto diversa da quella immaginata. I Dellaspada sono eccentrici, affettuosi e leali e rappresentano un mondo al quale lei non appartiene, ma l'attrazione che prova per Lorenzo diventa sempre più forte, tanto da spaventarla, lei che ha conosciuto fino a quel momento solo la violenza ed il sacrificio. E Lorenzo scopre che Magda non è la fredda calcolatrice che ha sedotto Orazio e poi tradito, ma una donna sola, con un bambino da crescere e per il quale è pronta a qualsiasi sacrificio, mentre un pericolo del passato minaccia la sua stessa incolumità.

Storia ben scritta, con un'ambientazione particolarmente curata, un'epoca che ben si riflette nella storia con le sue tradizioni e personaggi di contorno che prendono vita con poche frasi che ci rivelano un mondo, basti pensare alla scandalosa Ornella, alla remissiva Benedetta. Senza togliere spazio alla coppia protagonista, gli altri personaggi non si presentano come figure svuotate di storia e personalità, ma diventano persona a tutto tondo con il loro passato, i loro sentimenti, pronti ad arricchire il quadro d'insieme.

sabato 26 marzo 2016

AUDACI STRATEGIE DI SUSANNA CARR


Era da un bel po' che non leggevo un romanzo contemporaneo, in qualche modo prigioniera consenziente di un mondo di trinoline, carrozze e merletti. Avevo però il desiderio di un cambiamento e sbirciando tra gli scaffali della libreria ho trovato questo romanzo, AUDACI STRATEGIE, che mi ha catturato per la trama. Adoro le storie in cui i due protagonisti si conoscono fin da bambini.

In effetti questa è la storia di Katie e Ryder Scott che si conoscono da tutta una vita, anche se lui l'ha sempre vista e considerata come la sorellina del suo miglior amico, da proteggere e difendere da qualsiasi pericolo. Ryder è stato accolto dalla famiglia di Katie fin da ragazzo, in qualche modo salvato da una situazione alquanto problematica. Amato come un figlio ed un fratello, Ryder è sempre stato riconoscente ai Kramer e ha difeso la piccola Katie da ogni imprevisto. Peccato che lei crescendo si sia trasformata in una donna molto seducente ed abbia sviluppato una passione profonda e sincera per lui.

Katie ha sempre amato Ryder e lo ha visto come il suo cavaliere, il suo difensore, e crescendo e diventando donna come il suo sogno proibito. Peccato che Ryder faccia di tutto per tenerla lontano, reputandosi un cattivo partito per lei e circondandosi di donnine quanto mai disinibite.

Katie è disperata, dopo che per l'ennesima volta si è vista sfuggire l'occasione per sedurlo, sottrattole dalla bambolina di turno, durante una festa di Capodanno. Così, l'intrepida ragazza decide di elaborare un piano. In un anno riuscirà a trasformarsi nella donna più sexy e spregiudicata che Ryder abbia mai incontrato, al punto da indurlo a guardarla con occhi completamente diversi.

Peccato che le sue strategie sembrano destinate a fallire, soprattutto quando scopre che l'uomo ha accettato un lavoro a Dubai e che partirà dopo Capodanno. Alla ragazza restano solo sei giorni per sedurlo e cercare di fargli capire che è proprio lei la persona più adatta a lui, che sono destinati l'uno all'altra.

La storia non ha una trama complicata, anche se scorre in maniera rapida e a volte anche divertente. Ryder si considera un pessimo elemento, ma alla fine è più una sua insicurezza che il frutto di qualche segreto misterioso che nasconde e non vuole far emergere. I Kramer lo adorano, basti pensare alla madre di Katie che cerca di dare una scrollata alla figlia, al fine di indurla finalmente a fare il primo passo con lui.

Credibile il fastidio del fratello della ragazza, che sembrerebbe davvero adatto a diventare il protagonista di qualche altro romanzo della Carr. Interessante il modo in cui si gioca con il tema del bondage, senza raggiungere quelle situazioni estreme che ad alcuni potrebbero infastidire. La libertà di amare e di provare piacere senza ricorrere obbligatoriamente a queste procedure in qualche modo mi hanno fatto provare simpatia per Ryder ancora di più, in quando è uno spirito libero, senza costrizioni di genere.

Katie è stata sicuramente una ventata fresca rispetto alle damine d'altri tempi, anche se non nego che dopo decine di volumi con storie d'altri tempi ero un po' sorpresa dai suoi modi disinibiti, ma era frutto soprattutto di un cambio epocale fatto nel giro di un romanzo. Per il resto la storia è divertente, spiritosa, calda, senza essere volgare, piacevole.

IL SIGNORE DELLE TEMPESTE di Amanda Scott


Il mio amore sviscerato per la Scozia è in qualche modo antico, anche se ne sono diventata consapevole solo da qualche anno, ovvero da quando sono finita prigioniera in un Cerchio di Pietre Magiche di Craigh Na Dun, creato dalla penna di Dianna Gabaldon.  Anche se nel mio cuore di adolescente per mesi ha vissuto il tormento per un Mel Gibson dal viso dipinto di bianco e azzurro, che sfidava il mondo e l'Inghilterra con impavido furore.


Oggi se mi imbatto in qualche film, in qualche romanzo con ambientazione scozzese è come se si aprisse una porta che mi riconduce verso un luogo familiare, come se il mio orecchio potesse cogliere accenti noti, una lingua poetica che sa parlare al mio spirito.


Avevo incontrato Amanda Scott già in precedenza, con il romanzo AMORE DI CONFINE, che presentava spunti interessanti insieme a qualche debolezza. Con IL SIGNORE DELLE TEMPESTE si precipita ancora più indietro nel tempo, nel lontano 1378, quando le lotte di potere ed il fascino di questa terra sono quanto mai intensi.


Sir Giffard MacLennan è praticamente un eroe, un capitano di intrepido valore, in grado di riscattare i suoi uomini e la sua nave fatti prigionieri dagli inglesi e ricondurli a casa attraverso le tempeste e le maree. Questa è la ragione per cui viene convocato da alcuni nobili cavalieri, tutti parte dell'ordine dei Templari, con un incarico importantissimo ed una missione segreta, ovvero difendere e nascondere un'antica Pietra di Scozia.

Durante l'incontro per prendere accordi per la missione, Giffard conosce Lady Sidony, la più giovane delle sorelle Macleod. La ragazza è dotata di un fascino discreto, ma il suo carattere docile e la passionalità delle altre donne di famiglia l'hanno sempre in qualche modo messa in ombra.


Giff è il primo uomo che la vede con occhi diversi ed i due finiscono per provare un'attrazione sincera ed intensa evidente agli occhi di tutti. Pur essendo alle prese con una missione di vitale importanza, Giff finisce per farsi coinvolgere sempre di più. Inoltre Sidony, grazie proprio alla sua acuta capacità di osservazione, scoprirà tutti gli intrighi che la circondano senza che gli altri le rivelino nulla, finendo per essere coinvolta in straordinarie avventure, che la porteranno non solo al fianco di Giff ma a cambiare completamente la sua vita.


La storia è sicuramente interessante, anche se spesso i due protagonisti finiscono per essere separati dalle dinamiche delle vicende che vedono Giff in prima linea a combattere e a portare avanti la missione che gli è stata affidata. Quando i due interagiscono l'interesse sicuramente cresce e domina.


Ho adorato la parte in mare, con Giff e Sidony diretti verso Ranald delle Isole, con la descrizione di questa parte della Scozia che domina affascinante e violenta con una natura spettacolare. Nel complesso il romanzo è piacevole, ma l'attenzione eccessiva sugli intrighi ed i conflitti, racchiusi in un volume di poco più di trecento pagine, in qualche modo mitica la storia d'amore che è fondamentalmente quello che cerco in ogni romanzo rosa.

domenica 20 marzo 2016

IL DUCA SEGRETO DI JO BEVERLEY


Jo Beverley è un'autrice che mi ha convinta con romanzi come UNA MOGLIE PER NEMICA e NOZZE SEGRETE, lasciandomi maggiori punti interrogativi con UN AMORE COMBINATO. Questo quarto volume, IL DUCA SEGRETO, fa parte della saga de I MALLOREN, a cui si legava proprio l'ultimo libro citato. Le coppie già incontrate, come quella di Christian e di Caro, o di Petra e Robin, compaiono anche in questo volume, ma hanno un ruolo ovviamente marginale.


La storia è quella di Isabella Barstowe, rapita durante uno strano appuntamento romantico quando era poco più di un'adolescente. Lungi dall'essere un sequestro dai risvolti sentimentali, Bella si ritrova prigioniera in una stanza in attesa del pagamento di un fantomatico riscatto, mai pagato. Quando il destino le permette di fuggire, ad aiutarla interverrà un misterioso individuo, conosciuto da tutti gli avventori della locanda IL RATTO NERO come Capitan Rose, un famoso contrabbandiere.


L'uomo l'aiuta a fuggire, ma Bella, timorosa, riesce a rubargli un cavallo e a ritornare a casa, lasciando nel ricordo dell'uomo un segno profondo. Anni dopo l'esistenza della ragazza è profondamente mutata. Il padre ed il fratello non hanno mai creduto alla storia da lei raccontata e sono convinti che sia fuggita con uno spasimante che poi ha rifiutato di sposarla. Al matrimonio riparatore con un uomo che non ama, la ragazza rifiuta pesantemente ed il prezzo da pagare è lo scandalo e una vita da reclusa.

Quattro anni dopo, alla morte della nonna, Bella eredita una piccola fortuna che le permette di lasciare la casa fraterna, diventata luogo di tormento, e di unirsi alla causa di Lady Fowler, la stessa di cui avevamo sentito parlare con ribrezzo in NOZZE SEGRETE. La situazione si smuove quando la donna scopre che dietro al suo sequestro, avvenuto molti anni dietro, c'era una storia losca che coinvolgeva il fratello, uomo dalla facciata immacolata, ma dedito al gioco d'azzardo e ai vizi.

Decisa a vendicarsi, Bella capisce che l'unico uomo che può aiutarla è proprio Capitan Rose e si mette alla sua ricerca. Quello che ignora è che la persona incontrata molti anni prima non è il vero contrabbandiere, Caleb, ma il fratello di lui, il duca di Ithorne, che incuriosito dalla sua storia e dalla bellezza della ragazza decide di rindossare il travestimento del fratello per aiutare Bella nella sua vendetta. Ovviamente tra di loro nasce l'amore.

La storia è interessante, soprattutto nella parte in cui i due interagiscono, mentre tutte le vicende della causa di Lady Fowler non sono riuscite a coinvolgermi molto, come gli eccessivi travestimenti a cui l'eroina si sottopone, nel suo tentativo di nascondere la sua identità. Pur creando una continua commedia degli equivoci, non capivo la sua attenzione per una reputazione perduta tanti anni prima e di cui, grazie all'eredità della nonna, ormai non ne aveva proprio bisogno.


Nel complesso le vicende sono carine, pur avendo sicuramente preferito di più il volume precedente, NOZZE SEGRETE. La Beverley ha un talento per la costruzione dell'intreccio, anche se poi, come in questo caso, non sempre riesce a tenere viva l'attenzione della lettrice, coinvolgendola a pieno nella vendetta.


La parte migliore è sicuramente quella romantica, con Thorn che si rende conto che Bella è la donna adatta al ruolo di duchessa, anche se è completamente lontana dai criteri dettati dalla società dell'epoca. Lei è compromessa, ha una certa tendenza a mettersi nei guai, ma allo stesso tempo lui si rende conto che non vorrebbe trascorrere il resto della sua vita con nessun'altra e da quel momento cerca in tutti i modi di conquistarla. Peccato per i mille altri intrighi che spesso li separano. Carino il finale con tutti i personaggi che festeggiano il Natale. Piccola nota: la copertina ancora una volta è completamente sbagliata, riferita ad un secolo successivo.

sabato 19 marzo 2016

Scacco al duca di Paola Mion


Scacco al duca è un romanzo del 1981 di Paola Milon, edito dalla Fabbri nella collana Rose Blu.
Diversamente da quanto lascerebbe pensare il titolo non siamo immersi tra pizzi e crinoline, ma non mancano castelli, titoli contesi e un ambiente decisamente aristocratico.


La nostra protagonista si chiama Pamela ed è cresciuta in una lussuosa dimora, a poca distanza da Maple House.
Vive con gli zii, da quando suo padre, rimasto vedovo, si è ecclissato nel lavoro. Nonostante tutto la vita della bella Pamela trascorre tranquilla, fino a quando la morte del proprietario di Maple House, il duca di Bradford non porta scompiglio nel vicinato.
Chi sarà il nuovo erede? Tutte le donne giovani e attraenti della zona sono in allerta, perchè le nozze con un duca conservano sempre un loro fascino, anche se siamo nel ventunesimo secolo, per non parlare del patrimonio che accompagna spesso il titolo.


Maple House è una costruzione decisamente affascinante, cirocondata da boschi e campi coltvitati. Le risorse dell'erede sono inestimabili. Di questo parere è anche la zia di Pamela, decisa a convincere la nipote, che un matrimonio con il duca sarebbe indubbiamente un buon affare, per la nipote, che ha cresciuto come una figlia.
La faccenda, però,  si fa presto intrigata, perchè a contendere l'eredità sono due presunti duchi, uno impacciato e insicuro e un'altro bello ed arrogante. Per Lady Jessica, la zia di Pamela, l'uno vale l'altro. Così non perde occasione invitandoli per un té, incoraggiando la nipote ad essere gentile con entrambi.
Peccato che Pamela non sia interessata a nessuno di loro. Il suo cuore, infatti, batte solo per Ken, un'affascinante giornalista a caccia di notizie sul duca di Bradford.
Tra una caccia alla volte, un ballo e una serata a teatro si districa l'intrigata matassa che porterà la nostra Pamela a diventare Lady Bradfort.


Scacco al duca è una lettura fresca e rilassante. Adatta a chi vuole distrarsi un po', senza eccessive pretese. La scrittura è scorrevole e l'ambientazione è piacevole.
Interessante l'intreccio, con la soluzione finale. Abbastanza scontato chi sia il vero duca, ma alla fine si legge con piacere.

CHE SCANDALO di Suzanne Enoch


Suzanne Enoch è un'autrice che ho scoperto con INVITO AL PECCATO, romanzo dedicato ad uno dei Griffin. Tra alti e bassi, la sensazione di piacevolezza della storia era tutta incentrata sulla figura maschile, ovvero quella di Zach, che da ragazzino si trasformava in uomo.  Questo nuovo volume è il secondo della serie NOTORIOUS GENTLEMEN, dedicato a tre compagni d'arme e alle loro avventure di cuore e non solo.


Il colonnello Phineas Bromley torna a casa dal fronte dopo anni passati lontano a combattere per il proprio paese, ma anche  a scontare la colpa per essere stato la causa della paralisi del fratello maggiore. Solo la lettera di Beth, la sorella più piccola, che gli annuncia che William è in punto di morte, induce Phin a ritornare sui suoi passi e ad affrontare il passato, con tutto il suo carico.


Appena arrivato a casa, scopre però che Beth ha mentito e che William non è affatto in fin di vista, pur avendo conservato una certa amarezza nei suoi confronti che non tarda ad emergere. Strane cose accadono e loschi personaggi girano intorno alla proprietà, dove stanno capitando sciagure continue, che nascondono l'azione di alcuni soggetti interessati ad antiche rovine.


Mosso dal desiderio di chiarire la situazione, Phineas decide di restare, ma questa decisione finisce per portarlo a confrontarsi anche con Alyse Donnelly, la sua amica d'infanzia. I due hanno condiviso parte della loro infanzia e giovinezza e tra loro c'era un legame profondo, fino alla partenza di Phin.


Oggi Alyse è caduta in disgrazia. Se un tempo era una ragazza brillante, piena di possibilità di contrarre un buon matrimonio, oggi è la dama di compagnia di un'arcigna zia e vive con il cugino odioso che non perde occasione di umiliarla anche pubblicamente.


Il ritorno di Phin apre uno squarcio nel cuore di Alyse, che scopre di averlo sempre amato, una passione mai sopita che infiamma anche l'animo di lui, pur preso dalle mille difficoltà che assillano la sua proprietà. Eppure qualcosa è successo nel passato di Alyse, uno scandalo che ha distrutto tutte le sue speranze, ma che allo stesso tempo ha spazzato via ogni tipo di arroganza.


Il fascino di questo libro, a mio parere, è tutto concentrato sul contrasto tra due mondi, quello prima dello Scandalo e quello successivo. L'amore infantile ed immaturo che univa Alyse e Phineas in qualche modo non è mai sbocciato, soffocato dalle regole e dalle imposizioni, dalle trasformazioni e dai contrasti, fino alla grande tragedia che ha portato lui lontano ed in guerra.


Oggi entrambi sono persone adulte, che hanno imparato dai loro errori, pronti ad affrontare la vita e le sue difficoltà. La trama sottostante, quella degli intrighi, dei vicini che cercano di sottrarre la proprietà per altri fini, è piuttosto debole e un po' troppo ingarbugliata, ma infondo quello che interessa è la storia d'amore, la sincerità di un rapporto che non ha bisogno di filtri per trasmettersi dall'uno all'altra, sincero e profondo come solo quelle passioni vere ed antiche sanno essere.


Romanzo interessante, malgrado qualche punto debole ed un titolo che onestamente è troppo sensazionalista. BEFORE THE SCANDAL, Prima dello Scandalo, sarebbe stato effettivamente molto più efficace. Nel complesso comunque merita sicuramente una lettura.

domenica 13 marzo 2016

QUALCOSA DI INATTESO di Teresa Medeiros



QUALCOSA DI INATTESO è il primo appassionante romanzo della saga KINCAID HIGHLAND, che racconta le vicende dei membri della clan Kincaid. Siamo nei primi dell'ottocento, decenni dopo la mitica battaglia di Culloden che segnò la fine di una società, quella scozzese, orgogliosa e fiera, che si tramandava da secoli. Ovviamente quando penso a Culloden la mente di una fan di OUTLANDER inevitabilmente corre verso scenari di passione, dolore e coraggio che segnano tutto quest'immaginario.


Nel romanzo di Teresa Medeiros, pur non presentando questi dettagli storici, emerge uno spirito ribelle ed indomabile che in qualche modo mi riporta a quelle ambientazioni. La piccola Catrina Kincaid ha infatti perso la sua famiglia. I suoi genitori sono stati assassinati dalle giubbe rosse ed il fratello, Connor, l'ha mandata a vivere con uno zio a Londra che ha rinnegato il suo sangue scozzese per una vita serena e di piena di agi.


La piccola Catrina ha conserdato il suo tartan scozzese come l'unico legame con la famiglia ed il clan e non si è mai adattata pienamente alla nuova esistenza in una famiglia dove la cugina Alice la odia con ferocia e suo zio Ross, pur amandola, cerca di allontanarla da un retaggio familiare che potrebbe metterla nei guai. Durante la sua adolescenza, Catrina scorge nella stalla uno spasimante di Alice, un giovane e bellissimo ufficiale inglese, Simon Wescott, figlio illegittimo di un nobile, in procinto per partire per la guerra contro Napoleone. Tra i due, anche se lei è solo un'adolescente, si accende una strana scintilla che la ragazzina coltiverà negli anni, seguendo le eroiche imprese di Wescott, e poi la sua terribile caduta.


Quando ormai diventata donna, zio Ross le propone di sposarsi e mettere la testa a posto dimenticandosi del clan e del fratello Connor che non le ha dato più notizie, Catrina pensa che solo un vero eroe può salvarla e questi altri non è che Simon Wescott, da lei segretamente amato durante gli anni di crescita. Peccato che l'uomo sia diventato un libertino dissoluto e pieno di debiti, rinchiuso nella prigione di Newgate.


Utilizzando la promessa della sua cospicua dote, giungendo anche ad offrire se stessa, pur di ottenere il suo consenso ad un matrimonio che la libererebbe da un fastidioso pretendente e dalle pretese dello zio, Catrina in cambio chiede solo di essere accompagnata in Scozia per ritrovare la sua gente e farli risollevare.


Simon accetta cinicamente, non rivelandole che non ha mai dimenticato la ragazzina dal piglio ribelle incontrata un giorno d'estate di molti anni prima. Il loro viaggio alla ricerca delle radici li porterà soprattutto a confrontarsi l'uno con l'altra e indurranno Simon a guardare più in profondità, scoprendo che la sua facciata frivola è solo un tentativo di difesa contro l'abbandono mai superato dei suoi stessi genitori.


Della Medeiros avevo già letto UNA NOTTE DI SCANDALO che mi aveva convinto. Non si smentisce neanche con questo primo volume della saga dei Kincaid, suscitando interesse per la coppia protagonista, e curiosità per il mitico Connor, destinato sicuramente a dominare prepotente qualche altro romanzo.


Volume appassionante ed appassionato dove i protagonisti rivelano un certo spessore psicologico e dove la passione e l'illusione si fondono per dare vita ad una realtà avvincente, dominata dall'amore, dagli ideali e dal senso di appartenenza.